Il dialogo

IL DIALOGO
Dimensioni pedagogiche e prospettive educative

 

Autore

Nicolò Valenzano è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi di Torino. I suoi principali interessi riguardano: la Philosophy for Community quale proposta di educazione degli adulti in contesti informali e non formali; le pratiche educative di comunità nei territori marginali; la formazione dei docenti; l’antropologia pedagogica di Paulo Freire. Il tema del dialogo, cardine delle sue attuali ricerche, risulta trasversale a tutte le tematiche e ben collega la riflessione pedagogica al suo costante impegno nelle pratiche educative.

Opera

Nella società pluralistica contemporanea l’atteggiamento dialogico assume un ruolo sempre più strategico perché in grado di favorire la convivenza democratica e la tolleranza delle diversità senza annullare l’eventuale disaccordo tra posizioni differenti. Il volume affronta il tema del dialogo da una prospettiva educativa, andando a indagare le dimensioni pedagogiche fondamentali da coltivare per tenere vivo l’atteggiamento dialogico e lo spirito di apertura nelle relazioni in generale e in quelle educative in particolare. Nella prima parte del libro, analizzando il contributo di Buber, Ricoeur, Calogero e Freire, l’autore fa emergere le molteplici dimensioni formative dell’incontro educativo tra io e tu, sottolineando in particolare il ruolo del terzo elemento. Ogni teoria del dialogo, infatti, chiama in causa un particolare terzo elemento rivelatore della fondamentale portata pedagogica di ciascun approccio. Nella seconda parte, l’autore approfondisce alcune caratteristiche fondamentali per un dialogo autenticamente educativo: rispetto, empatia ed esemplarità.

 Prezzo
€ 17.00

Collana

Educazione tra adulti

Pagine
273

Pubblicazione
Settembre 2021

Condividi su Facebook:

Accompagnare l’adozione

ACCOMPAGNARE L’ADOZIONE
Percorsi formativi per la genitorialità adottiva  

 

Autore

Alessia Tabacchi è dottore di ricerca in Scienze della persona e della formazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Si occupa, in particolare, di temi inerenti alla pedagogia della famiglia e alla pedagogia sociale, collaborando da più di un decennio con il Centro studi Pedagogici sulla vita matrimoniale e familiare (sede di Brescia). Insegnante, pedagogista e formatrice in ambito socio-educativo, è autrice della monografia L’educatore a domicilio. Tra riflessività e buone prassi (Educatt, 2018).

Opera

L’analisi della letteratura scientifica e del contesto adottivo rivelano zone d’ombra nella ricerca interdisciplinare, in particolare rispetto al periodo pre-adottivo, e una esiguità di contributi provenienti dall’area pedagogica. Il presente lavoro si prefigge, pertanto, di indagare, nell’orizzonte della pedagogia della famiglia, l’accompagnamento da offrire ai coniugi che si accostano all’adozione. In una costante circolarità fra teoria e prassi, si è scelto di coinvolgere alcuni genitori adottivi in interviste semi-strutturate, per raggiungere una più profonda comprensione dell’oggetto di ricerca e rinvenire elementi utili alla definizione epistemologica e contenutistica del discorso pedagogico sull’adozione. Lo studio si propone di indagare l’articolazione e il consolidamento della scelta adottiva dentro il progetto di vita familiare, di rintracciare le peculiarità educative sottese alla genitorialità e filiazione adottiva e di individuare percorsi di accompagnamento educativo per la famiglia adottiva.

 Prezzo
€ 17.00

Collana

Educazione tra adulti

Pagine
297

Pubblicazione
Settembre 2021

Condividi su Facebook:

Età della vita e formazione

ETÀ DELLA VITA E FORMAZIONE
Io sono una parte di tutto ciò che ho incontrato

Autore

Anna Marina Mariani, già professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Torino, ha pubblicato di recente Diventare adulti, Unicopli 2014; Introduzione alla Pedagogia generale (con S. Kanizsa) Pearson 2020; Insegnare, Morcelliana 2020.
Ennio Ripamonti, formatore e docente all’Università Cattolica di Milano e alla SUPSI (CH), presidente della società di consulenza Metodi, ha pubblicato di recente Centra la scuola (con A. Pozzi e P. Triani), Vita&Pensiero, 2015; Collaborare, Carocci, 2018.

Opera
Il volume affronta le principali caratterizzazioni e le trasformazioni recenti nell’ambito del ciclo di vita delle persone. Vi trovano spazio le specifiche tematiche educative chiamate in causa nelle varie età (dall’infanzia all’invecchiamento) sotto il profilo socio-culturale e pedagogico, con particolare riferimento al ruolo dell’adulto sia nei molteplici ambiti e attività formative rivolte a minori e soggetti fragili sia nei confronti dell’impegno nella propria life-long auto-formazione. Alcune tematiche vengono presentate e discusse a partire da una particolare fase dello sviluppo umano anche se evidentemente intercettano, a vario titolo e peso relativo, l’intero corso dell’esistenza di ogni soggetto in qualità di vere proprie life skills: la gestione delle emozioni e del disagio, la capacità decisionale, l’attivazione della volontà, il costrutto della cosiddetta normalità, ecc.; tutto concorrendo a una sempre maggiore autonomia, obiettivo di ogni intenzionalità educativa. Il volume si rivolge agli educatori e formatori in qualità di premessa/prerequisito, rispetto ad approcci mirati alle specificità di ogni singola età, utile a sottolineare la continuità del soggetto, in tutta la sua complessità, nel percorrere la totalità indivisibile della sua esistenza

 Prezzo
€ 29.00

Collana
Educazione tra adulti

Pagine
427

Pubblicazione
Febbraio 2021

Condividi su Facebook:

Voci del verbo educare

VOCI DEL VERBO EDUCARE
Dai valori condivisi alla felicità per ciascuno 

 

Autore
Anna Marina Mariani, già professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Torino, ha pubblicato di recente Diventare adulti, Unicopli 2014; Pedagogia generale (con S. Kanizsa) Pearson 2017; Insegnare, Morcelliana 2020.

Opera
Anna Marina Mariani, già professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Torino, ha pubblicato di recente Diventare adulti, Unicopli 2014; Pedagogia generale (con S. Kanizsa) Pearson 2017; Insegnare, Morcelliana 2020.

Prezzo
€ 29.00

Collana
Educazione tra adulti

Pagine
441

Pubblicazione
Febbraio 2020

Condividi su Facebook:

Per lettera. Educazione e scrittura epistolare

PER LETTERA
Educazione e scrittura epistolare  

 

Autore

Federico Zamengo è Ricercatore presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, dove insegna Pedagogia Generale. Tra i suoi interessi di ricerca, si è soffermato sul ruolo delle prove nel percorso di crescita (Unicopli, 2012). Si è occupato, inoltre, dell’adulto che educa nell’orizzonte contemporaneo: una figura capace di dare vita ad una proposta educativa consistente (Sei, 2012), evidenziando la necessità di costruire alleanze pedagogiche tra le diverse figure adulte che si occupano di processi educativi (Il Mulino, 2015).

Opera

Il volume si propone di indagare il valore pedagogico dello scambio epistolare. Pratica di scrittura, ma anche pratica sociale e materiale, la lettera ha rappresentato per molti secoli un prezioso strumento di comunicazione “in assenza”: non solo per ricevere e trasmettere informazioni, ma, non di rado è stata anche l’occasione di uno scambio articolato per quanto riguarda le questioni educative, con particolare riferimento agli accadimenti del quotidiano. Nel momento in cui la lunga storia della lettera sembra essere terminata, appare tuttavia interessante analizzarne le implicazioni pedagogiche. A partire dalle lettere scritte da alcune figure del Novecento, come, ad esempio, A. Gramsci e P. Florenskij, infatti, l’analisi propone una riflessione su alcune questioni pedagogiche sollevate dagli scriventi in qualità di educatori, in alcuni casi genitori, che per diverse ragioni possono seguire il percorso di crescita dei giovani a loro cari solo “per lettera”.

Prezzo:
€ 17.00
Pagine:
255
Collana:
Educazione tra adulti
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

L’apprendimento adulto

L’APPRENDIMENTO ADULTO

Metodologie didattiche ed esperienze trasformative  

Autori

Francesca Bracci è assegnista di ricerca in Pedagogia Sperimentale presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti e Pescara. Ha conseguito nel 2014 il Dottorato di Ricerca presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in co-tutela di tesi con il Teachers College, Columbia University di New York. Tra le sue pubblicazioni: La famiglia come comunità di apprendimento. Saperi genitoriali e pratiche educative (2012); La Messa alla Prova. Analisi dei dati (2013); Indagare il disagio scolastico. Una ricerca situata (2016); Narrazioni e identità dialogiche. La progettazione partecipata di un sito web interculturale (2016).

Opera
La società contemporanea pone numerosi interrogativi agli adulti che ne fanno parte. In un mondo diversificato, polifonico, globale, caratterizzato da complessità e descritto spesso come postmoderno l’apprendimento è inevitabilmente continuo e permanente. Il volume presenta framework teorico-concettuali, prospettive metodologiche ed esperienze di formazione che condividono l’interesse verso gli apprendimenti che gli adulti costruiscono attraverso la partecipazione ai contesti sociali naturali della vita quotidiana, della famiglia e del lavoro. Sono illustrate le più recenti articolazioni di una visione dell’apprendimento che ha acquisito nell’ultimo decennio una grande centralità nel dibattito nazionale e internazionale, sottolineandone le caratteristiche di processo costruttivo, sociale e contestualizzato. Il lavoro analizza, inoltre, esperienze situate di ricerca e formazione che esplorano le opportunità e i vincoli legati alla scelta di approcci educativi diretti a sostenere gruppi di adulti (genitori, artigiani e designer) nell’assunzione di azioni trasformative e nello sviluppo di capacità riflessive sulle loro pratiche.
Prezzo:
€ 15
Pagine:
192
Collana:
Educazione tra adulti
Pubblicazione:
Aprile 2017
Condividi su Facebook: