Università e professioni in Italia da fine Seicento all’età napoleonica

Università e professioni in Italia da fine Seicento all’età napoleonica

 

Autore

Elena Brambilla è stata una storica italiana. Si è specializzata in Storia moderna laureandosi nel 1967 e lavorando prima come assistente poi come docente presso la Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Milano, a partire dal 1983. Ha coordinato il Diploma universitario italo-francese di biennio specialistico in Storia moderna e ha fatto parte dei comitati direttivi della Società delle storiche italiane e della SISDE (Società italiana di studi sul secolo XVIII). In particolare si è dedicata alla storia dell’università, della medicina e della scienza, ai rapporti tra Stato e Chiesa, alla storia delle donne e all’identità di genere. È autrice di varie monografi e e di numerose pubblicazioni su riviste storiche, tra le quali la “Rivista storica italiana”, a “Rivista di storia della Chiesa in Italia” e “Società e storia”.

Opera

Si è assistito negli ultimi decenni a un moltiplicarsi di studi sulle professioni liberali, che è stato il prodotto, anzitutto, dalla fortuna storiografica del tema delle «borghesie dell’Ottocento»: un plurale che voleva sottolineare la varietà di profili e vocazioni di una borghesia da ristudiare secondo le griglie dell’analisi sociologica sui ceti medi, abbandonando l’univoca identificazione tra borghesia e sviluppo del capitalismo industriale. In un quadro ampiamente ispirato a criteri comparativi, il tema ha dato origine a importanti contributi anche alla storia delle università e delle professioni. La ricchezza di pubblicazioni, convegni e seminari su questi temi, il crescente coordinamento tra i centri di ricerca e l’avvio di nuove riviste suggeriscono che possa esser utile volgersi indietro, per vedere se dagli studi sull’Ottocento vengano spunti interpretativi e comparativi utili a inquadrare gli studi sulla storia delle università e delle professioni nel periodo precedente, dalle riforme illuminate all’età napoleonica; e inversamente, se dalla prospettiva settecentesca emergano problemi aperti e questioni di raccordo coi temi delle «borghesie colte» dell’Ottocento.

Prezzo:
€ 25.00
Pagine:
645
Collana:
Early Modern
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Post Navigation