Scrivere per vivere

SCRIVERE PER VIVERE
Romanzi e romanzieri nell’Italia di fine Ottocento  

Autore

Valentina Perozzo ha conseguito il dottorato europeo in storia contemporanea all’Università di Padova ed è insegnante di lettere nelle scuole secondarie di primo grado, si è occupata della formazione e della professionalizzazione del mercato editoriale italiano nella seconda metà dell’Ottocento.

Opera
Tra il 1870 e la fine del secolo in Italia vengono pubblicati circa 2545 romanzi inediti. Questi volumi sono l’opera di un migliaio di italiani colti che decidono di cimentarsi con un genere, il romanzo, recente per la storia letteraria ma già fondamentale nel panorama del mercato editoriale. Alcuni di questi romanzi hanno autori i cui nomi sono a noi ben noti e hanno assunto nel tempo un connotato artistico, altri sono volumi che non vengono letti da almeno un secolo e che per gli stessi contemporanei non erano degni di attenzione, ma tutti, indifferentemente, fanno parte dello stesso sistema produttivo, del campo del romanzo, per dirla con Bourdieu, all’interno del quale ogni autore si muove. Il libro, nella prima parte, si prefigge di dare una panoramica esaustiva della produzione narrativa italiana degli ultimi trent’anni dell’Ottocento dal punto di vista quantitativo e sociologico, ricostruendo una geografia del romanzo che tiene conto delle differenze territoriali all’interno della penisola e delle interazioni con l’editoria straniera, soprattutto francese. Nella seconda parte i protagonisti sono i circa 1050 scrittori che hanno pubblicato almeno un romanzo nel trentennio finale del secolo. Chi sono i romanzieri italiani di fine Ottocento? Da dove venivano, quale formazione avevano seguito? Cosa significava per loro scrivere un romanzo? Quali erano le loro aspettative e i loro obiettivi? Quali strategie dovevano intraprendere per inserirsi al meglio nel sistema editoriale? A partire da una banca dati, che repertoria le informazioni sui romanzi e sui loro autori, si è ricostruito un passaggio fondamentale della storia letteraria ed editoriale italiana, durante il quale la scrittura si avvia ad essere quello che può essere chiamato un mestiere.

Prezzo
€ 20.00

Collana
L’Europa del libro

Pagine
254

Pubblicazione
Febbraio 2020

Condividi su Facebook:

Nel frattempo

NEL FRATTEMPO
Storie di un altro mondo in questo mondo  

 

Autore

Barbara Mapelli da molti anni si occupa di educazione, formazione e cultura, con particolare attenzione alle culture di genere. Già componente del Comitato pari opportunità del Ministero Pubblica Istruzione e consulente presso il Ministero Pari Opportunità, ha insegnato Pedagogia delle differenze di genere, Facoltà di Scienze della Formazione, Università di Milano Bicocca, con la quale continua la collaborazione. Fa parte del Comitato scientifico della Fondazione Badaracco e del Comitato Direttivo della Libera Università delle Donne di Milano. Tra le ultime pubblicazioni: Uomini in educazione (con Stefania Ulivieri, Milano 2013); Infiniti amori (con Alessio Miceli, Roma 2014); Galateo per donne e uomini (Milano, 2014); L’androgino tra noi (a cura di, Roma 2016), Sentire e pensare (Pisa,2017), Nuove intimità (Torino 2018).

Opera
Il testo è una riflessione sulla realtà attuale italiana della comunità LGBTQIA+, complessa, articolata, in perpetuo divenire e diversificata al proprio interno. Lo scritto si snoda tra testimonianze dirette, interviste, presentazioni di associazioni, luoghi, culture e la parola è data direttamente ai/alle protagoniste che legano la loro personale esperienza e biografia alle collettività cui appartengono o a cui hanno contribuito a dar vita. Le parti di scrittura dell’autrice collegano le diverse parti, offrono ulteriore documentazione e informazioni, inoltre affrontano alcuni snodi interpretativi, momenti riflessivi e riferimenti utili a ulteriori approfondimenti e ricerche. L’obiettivo principale è dare visibilità a una realtà, più realtà che offrono esempi e opportunità di cambiamento, con le loro scelte e vissuti, a tutte e tutti.

Prezzo
€ 23.00

Collana
Nuove soggettività adulte

Pagine
264

Pubblicazione
Febbraio 2020

Condividi su Facebook:

Conto su di te

CONTO SU DI TE

Autore

Andrea Bilotto, Psicologo – psicoterapeuta sistemico, si occupa da diversi anni di disagio giovanile e scolastico, collaborando con associazioni e scuole in tutta Italia. È Presidente dell’Associazione Italiana di prevenzione al Cyberbullismo e al Sexting e da tempo porta avanti progetti e iniziative sul cyberbullismo e sui rischi virtuali. È autore di diversi saggi che affrontano il tema dell’adolescenza e della genitorialità.
Iacopo Casadei, psicologo, si occupa da quasi vent’anni di orientamento scolastico e professionale, formazione e psicologia scolastica. È autore di numerosi saggi che affrontano il tema dell’adolescenza e della genitorialità. Tra gli altri ha pubblicato L’arte di farsi amare (ed. Lindau), A scuola (ed. Red), Felicemente Stressati, Educare al successo e Sexting o amore (ed. Meridiana).

Opera
Chissà se esiste davvero la felicità, si domanda Rebecca, una ragazza che fin da bambina ha scoperto di essere affetta da una rara forma di leucemia. Questo romanzo ci racconta la sua sofferenza, un doloroso percorso che pur trasfigurando profondamente la protagonista non le impedisce di vivere una vita intensa, sullo sfondo del mondo adolescenziale dei social network, del sexting e del cyberbullismo. Rebecca ci insegna che ogni malattia va sdrammatizzata e combattuta fino all’ultimo, aggiungendo ai consigli di medici e infermieri una decisiva flebo di allegria. È una storia che intreccia vari temi: dalla malattia, al tema dell’amore e dell’amicizia e altri sentimenti che accompagnano l’adolescenza. Il romanzo vuole anche fornire al lettore uno spaccato sul contesto “social” nel quale si svolgono le vite dei giovani d’oggi. In una logica pedagogica, si vuole anche fare conoscere al lettore, genitori o insegnanti, i pericoli e le dinamiche della rete e dell’adolescenza vissuta ai tempi dei social network.

Prezzo
€ 13.00

Collana
Metropolis

Pagine
176

Pubblicazione
Febbraio 2020

Condividi su Facebook:

Voci del verbo educare

VOCI DEL VERBO EDUCARE
Dai valori condivisi alla felicità per ciascuno 

 

Autore
Anna Marina Mariani, già professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Torino, ha pubblicato di recente Diventare adulti, Unicopli 2014; Pedagogia generale (con S. Kanizsa) Pearson 2017; Insegnare, Morcelliana 2020.

Opera
Anna Marina Mariani, già professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Torino, ha pubblicato di recente Diventare adulti, Unicopli 2014; Pedagogia generale (con S. Kanizsa) Pearson 2017; Insegnare, Morcelliana 2020.

Prezzo
€ 29.00

Collana
Educazione tra adulti

Pagine
441

Pubblicazione
Febbraio 2020

Condividi su Facebook:

Doctor Virtualis

DOCTOR VIRTUALIS
MISTICA E CONOSCENZA

Autore

Doctor Virtualis è diretto da: Alfio Ferrara, Francesca Forte, Massimo Parodi, Marco Rossini

Comitato direttivo: Maria Cristina Bartolomei, Alessandra Capacchione, Carla Casa­grande, Massimo Campanini, Francesca Pullano, Aldo Andrea Cas­si, Amalia Salvestrini

Opera

I saggi affrontano la questione del rapporto tra mistica e conoscenza a partire da punti di vista differenti, presentati con altrettante differenti metodologie.

Prezzo
€ 19.00

Collana
Doctor Virtualis

Pagine
252

Pubblicazione
Gennaio 2020

Condividi su Facebook:

Lezioni milanesi

LEZIONI MILANESI

Letteratura, cultura, civiltà

Autore

Yu Hua nasce nel 1960 a Hangzhou. Figlio di un’infermiera e di un medico, trascorre lunghi pomeriggi dell’infanzia a giocare nei corridoi dell’ospedale e lì svolge il suo apprendistato di scrittore. Irrompe sulla scena letteraria negli anni Ottanta con racconti d’avanguardia. Oggi è uno degli autori più amati nel suo Paese e a livello internazionale, le sue opere sono infatti tradotte in trentacinque lingue. In Italia ha pubblicato: Torture (Einaudi, 1997), Vivere! (Donzelli, 1997/ Feltrinelli, 2012), con il quale ha vinto il premio Grinzane Cavour e da cui è tratto l’omonimo film di Zhang Yimou, L’eco della pioggia (Donzelli, 1998/Feltrinelli, 2019), Cronache di un venditore di sangue (Einaudi, 1999/Feltrinelli, 2018), Le cose del mondo sono fumo (Einaudi, 2004), Brothers (Feltrinelli, 2017), La Cina in dieci parole (Feltrinelli, 2012), Il settimo giorno (Feltrinelli, 2017), vincitore del Premio Bottari Lattes Grinzane 2018 per la se­zione “Il Germoglio”, e Mao Zedong è arrabbiato (Feltrinelli, 2018).

Opera

L’idea di un volume dedicato alle “lezioni milanesi” di Yu Hua nasce dal tour letterario che tra l’ottobre e il novembre 2018 ha portato l’autore cinese in numerose città italiane. Partendo da Milano, Yu Hua ha incontrato studenti e lettori a Torino, Enna, Napoli, Roma, Macerata, Siena, Bologna e Venezia, per tornare poi nella città meneghina con tre lezioni aperte, tenute al Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione dell’Università degli Studi di Milano, in cui ha parlato di letteratura (wenxue 文学), cultura (wenhua 文化) e civiltà (wenming 文明). In cinese queste tre parole sono formate a partire dal carattere wen 文, “segno scritto”, un concetto fondamentale nel passato così come nel presente del Paese. Il volume raccoglie i testi dei tre incontri che Yu Hua ha tenuto a Milano e nei quali ha tracciato, nella forma di un vivace dialogo con studiosi e pubblico in sala, gli orizzonti della letteratura cinese e della propria scrittura, il panorama della cultura della Cina contemporanea e l’essenza della sua civiltà millenaria. Lo stile semplice e la narrazione ironica e lucida di Yu Hua rivivono nelle traduzioni in italiano delle tre lezioni e nei testi originali in lingua cinese che le accompagnano.

Prezzo
€ 13.00

Collana
Fuori collana

Pagine
123

Pubblicazione
Gennaio 2020

Condividi su Facebook:

Un uomo e tre numeri

UN UOMO E TRE NUMERI

 

Autore

Enea Fergnani (Cento 1896, Bergamo 1980), si laurea a Milano in Giurisprudenza. Nel 1916 partecipa alla prima guerra mondiale in trincea. Nel 1920 fonda a Mantova la Sezione del Partito Repubblicano Italiano ed entra successivamente a far parte del movimento di Giustizia e Libertà. Arrestato nel dicembre del 1943, è tradotto alle carceri di san Vittore, poi trasferito a Fossoli, quindi nei campi di eliminazione di Mauthausen. Rientrato in Italia nel giugno del ‘45, è stato tra i promotori dell’Associazione dei Perseguitati Politici Italiani Antifascisti.

Opera

Da San Vittore a Fossoli a Mauthausen, questo libro narra il calvario dei prigionieri politici italiani, caduti nelle mani della polizia nazi-fascista e condotti senza speranza nei Lager del terzo reich. Gli uomini hanno nomi veri e volti riconoscibili: si chiamano Fergnani, Gasparotto, Malagodi, Steiner, Aulisio, Violante, Noè. La strage di Fossoli, la caccia agli ebrei, la crudeltà degli aguzzini e la follia dei comandanti emergono dalle pagine del libro con la commozione dell’esperienza e la veridicità del documento. Il libro è introdotto da un saggio di Marzio Zanantoni che, attraverso le carte d’archivio, ripercorre le vicende, molte delle quali inedite, delle principali edizioni di Un uomo e tre numeri, ad iniziare dalla prima pubblicazione del libro avvenuta nel dicembre 1945 presso le Edizioni Speroni di Milano, collocando opportunamente il testo di Fergnani all’interno della letteratura italiana della Deportazione. Il libro si avvale della Prefazione inedita di Luciano Violante, nipote di Alfredo, descritto nelle pagine di Fergnani, che morì nel campo di eliminazione di Mauthausen-Gusen nell’aprile del 1945.

Prezzo
€ 18.00

Collana
Storie e memorie

Pagine
299

Pubblicazione
Gennaio 2020

Condividi su Facebook:

Annali della Fondazione Ugo La Malfa

Annali della Fondazione Ugo La Malfa
STORIA E POLITICA  

Autore

La Fondazione Ugo La Malfa è stata costituita il 18 aprile 2001 ed ha ottenuto il riconoscimento giuridico il 6 novembre 2001. È iscritta all’Anagrafe delle Onlus dal 31 maggio 2012. Essa fa seguito nella sua attività all’Istituto Ugo La Malfa sorto nel 1980 per volontà degli eredi e di un gruppo di amici dello statista, tra i quali si annoveravano Francesco Cingano, Enrico Cuccia, Giovanni Spadolini, Leo Valiani. Ne ha ereditato il patrimonio librario e archivistico, ulteriormente accrescendoli e potenziandoli.

Opera

La Fondazione Ugo La Malfa è stata costituita il 18 aprile 2001 ed ha ottenuto il riconoscimento giuridico il 6 novembre 2001. È iscritta all’Anagrafe delle Onlus dal 31 maggio 2012. Essa fa seguito nella sua attività all’Istituto Ugo La Malfa sorto nel 1980 per volontà degli eredi e di un gruppo di amici dello statista, tra i quali si annoveravano Francesco Cingano, Enrico Cuccia, Giovanni Spadolini, Leo Valiani. Ne ha ereditato il patrimonio librario e archivistico, ulteriormente accrescendoli e potenziandoli.

Prezzo
€ 30.00

Collana
Annali Fondazione Ugo La Malfa

Pagine
373

Pubblicazione
Gennaio 2020

Condividi su Facebook:

Educazione e sessualità

EDUCAZIONE E SESSUALITA’
Gli almanacchi di Paolo Mantegazza
(1866-1905)

Autore

Paolo Mantegazza (Monza, 31 ottobre 1831 – San Terenzo di Lerici 28 agosto 1910), fu docente di patologia generale e sperimentale presso l’Università di Pavia dal novembre 1858, professore ordinario di antropologia all’Istituto di studi superiori di Firenze dal novembre 1869, deputato a partire dal 1865 e senatore dal 1876. Oltre agli almanacchi igienico popolari, fra le sue molteplici pubblicazioni si ricordano, a solo titolo di esempio, la Fisiologia del piacere (1854), gli Elementi d’igiene (1864), l’Igiene dell’amore (1877), Il secolo nevrosico (1887), la Fisiologia della donna (1893) e la Bibbia della speranza (1909).

Matteo Loconsole è dottorando in “Cultura, Educazione, Comunicazione” presso l’Università degli studi Roma Tre. Le sue ricerche mirano alla ricostruzione dei rapporti tra la storia dell’educazione, la storia della scienza e la storia della sessualità, nel contesto della cultura positivista italiana. Tra le sue pubblicazioni, si ricordano Storia della contraccezione in Italia tra falsi moralisti, scienziati e sessisti (Pendragon, 2017), Umberto Notari e il confronto tra tradizione ed emancipazione (“Intersezioni”, 2/2018) e Popular Education and Hygiene Propaganda: Paolo Mantegazza and The Scientific Pedagogy of His Almanacs, (“Ricerche di pedagogia e didattica”, 1/2019).

Opera

Il volume si propone di ricostruire una pagina della storia dell’educazione e dei costumi sessuali delle italiane e degli italiani, a partire da una critica lettura degli almanacchi di Paolo Mantegazza. Pubblicati dal 1866 al 1905, in un’Italia immersa nel clima scientifico-culturale del positivismo, tutti gli almanacchi sono contraddistinti da una forte vocazione pedagogica. Come si è cercato di mostrare attraverso un lavoro di contestualizzazione storica e storiografica, il loro principale e auspicato obiettivo, assimilabile a quello di molta produzione letteraria e scientifica contemporanea, era la subordinazione del popolo italiano a un regime di educazione totale, inteso quale naturalizzata disciplina dei corpi, delle menti e della neo-costituitasi identità socio-nazionale. I brani estratti dai 17 almanacchi contemplati forniscono una nuova chiave di lettura per meglio comprendere i modelli pedagogici, gli stili educativi e le abitudini e i costumi sessuali degli italiani.

Prezzo
€ 17.00

Collana
Storia sociale dell’educazione

Pagine
150

Pubblicazione
Novembre 2019

Condividi su Facebook:

Storia della mia circoncisione

STORIA DELLA MIA CIRCONCISIONE

Autore

Riccardo Ielmini è nato nel 1973 a Varese. Ha pubblicato il volume di poesia Il privilegio della vita (Atelier, 2000, 2002²). Nel 2011 ha vinto il Premio Chiara per la raccolta di racconti inediti Belle speranze (Macchione 2011).

Opera

Giovanni De Ambrosis ha venticinque anni, pseudo-intransigenza cattolica e desideri d’amore eterno e fama letteraria, quando è costretto a un piccolo intervento chirurgico: la circoncisione. Lo interpreta come un segno del destino, lo spunto fatale per dare inizio alla sua carriera di scrittore, convinto che ciò possa avvicinarlo ai maestri ebrei dal cui talento è ossessionato; deve solo trovare una storia. La sua indagine prende le mosse dalla vicenda di un kibbutz lombardo fondato alla fine della guerra da un gruppo di sopravvissuti allo sterminio; Giovanni non può sapere, aprendo quella pagina, ch’essa lo porterà alla storia segreta della sua stessa famiglia. È l’inizio d’una vera e propria recherche in Israele, in Svizzera e, di nuovo, in terra lombarda – un viaggio nello spazio e nella memoria che metterà Giovanni a doloroso confronto con la più grande tragedia del Novecento per concludersi con l’inaspettato disvelamento della sua vicenda umana.

Prezzo
€ 17.00

Collana
La porta dei demoni

Pagine
302

Pubblicazione
Novembre 2019

Condividi su Facebook: