Boiardo

BOIARDO

 

Autore

Jo Ann Cavallo (Yale, Ph.D. 1987) è professoressa ordinaria e attuale direttrice del Dipartimento d’Italianistica della Columbia University di New York. Ha pubblicato diversi volumi e numerosi saggi sulla letteratura italiana del Medioevo e del Rinascimento, con particolare attenzione per Boiardo, Ariosto e Tasso e per la ricezione drammatica dell’epica cavalleresca in contesto popolare. Il suo ultimo libro, premiato dalla Modern Language Association, è uscito in traduzione italiana per Bruno Mondadori (Il mondo oltre l’Europa nei poemi di Boiardo e Ariosto, 2017).
Corrado Confalonieri è Ph.D. Candidate in Italian Studies presso la Harvard University. In precedenza ha studiato a Parma e conseguito un dottorato di ricerca all’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca spaziano dalla letteratura del Rinascimento alla poesia novecentesca. Per Unicopli ha co-curato Il mestiere d’insegnante. Figure di quotidianità, trame invisibili (2013).

Opera

La critica degli ultimi anni ha rivisto l’immagine tradizionale di Boiardo (Scandiano 1441 – Reggio Emilia 1494) affrancandolo dall’ombra di Ariosto, geniale continuatore del suo poema cavalleresco e primo responsabile di quella che un tempo veniva definita “sfortuna”, e insieme portando l’attenzione sugli altri importanti testi che si devono al Conte di Scandiano. In linea con queste recenti interpretazioni, la presente antologia si propone di fornire un quadro aggiornato su un autore ricco e complesso, offrendo ai lettori un’ampia scelta di passi commentati da tutte le opere boiardesche. Largo spazio è dedicato all’Inamoramento de Orlando e agli Amorum libri, ma la selezione comprende brani dalla poesia latina giovanile fino alle lettere degli ultimi mesi di vita dell’autore passando per i volgarizzamenti, la bucolica volgare e il teatro. Ne esce il ritratto di un poeta completo, piacevole da leggere e fondamentale per comprendere la letteratura italiana del Rinascimento.

Prezzo:
€ 18.00
Pagine:
280
Collana:
Atlante
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Filosofie francescane

 FILOSOFIE FRANCESCANE  

 

Autore

A.A V.V.

Opera

Doctor Virtualis è una rivista di storia della filosofia medievale, redatta a cura delle cattedre di Storia della filosofia medievale della Università degli studi di Milano. È diretta da Alfio Ferrara, Francesca Forte, Massimo Parodi, Marco Rossini, e in questo numero ospita i contribuiti di: Damonte, Dezza, Franzini, Pullano, Riserbato, Salvestrini.

Prezzo:
€ 15.00
Pagine:
172
Collana:
Doctor Virtualis
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

1968 Volevamo cambiare il mondo

1968 VOLEVAMO CAMBIARE IL MONDO. UN SOGNO?
Mario Mosca, un esploratore di mondi possibili  

 

Autore

Mario Mosca è nato nel 1939 a Stienta (Ro) nel Polesine. Attualmente è un pensionato che non dimentica di fare politica.

Opera

“Cosa è stato il 1968? La mia mente torna indietro negli anni. Era il 1962, non posso non ripensare al clima che ho respirato appena assunto in fabbrica alla Pirelli Bicocca. Dove sono capitato? Quando sognavo la grande fabbrica non era certo così che la immaginavo: operai completamente rassegnati e impauriti, vecchi attivisti del Pci e del sindacato confinati in un solo reparto, isolati, senza alcun contatto con la fabbrica. Da lì cominciò la mia contestazione. In quel periodo le grandi fabbriche iniziarono ad assumere e molti giovani non avevano nessuna intenzione di accettare questo livello repressivo da parte delle aziende; la ribellione scoppiò dopo un contratto di lavoro siglato dalle organizzazioni sindacali che avevano accettato contenuti al ribasso ed io, raccogliendo il malcontento di diversi lavoratori, diedi vita al primo Comitato Unitario di Base”. Questo libro è il racconto di mezzo secolo di storia italiana attraverso la vita di Mario Mosca, un leader del ’68 milanese: dal Polesine alla grande città, dalle lotte in fabbrica alla Cina di Mao, dalle “Comuni” alle battaglie per i nuovi diritti civili.

Prezzo:
€ 13.00
Pagine:
140
Collana:
Life/Live
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Case di guerra 1940-1945

CASE DI GUERRA 1940-1945

 

Autore

Lucio Ceva (1929-2016), milanese, è stato a lungo avvocato civilista e quindi professore universitario (Pavia, Scienze Politiche). Ha pubblicato romanzi e studi di storia. Ha collaborato a riviste storiche e letterarie fra cui, in Italia, “Storia Contemporanea”, “Italia Contemporanea”, “Il Politico”, “Nuova Antologia”, ”Nuovi Argomenti”, “Paragone”, “Belfagor” e “Il Caffé”. Come narratore ha esordito nel 1971 con Teskeré (Garzanti), libro di racconti che ha vinto il Premio Viareggio Opera Prima. Sono seguitiAsse Pigliatutto, primo libro italiano di fantastoria e Premio Forte dei Marmi di Satira Politica (Mondadori 1973) nonché La ragazza spagnolaromanzo-film (Mondadori 1975). Ha pubblicato libri e articoli di storia. Fra i più recenti: Spagne 1936-1939. Politica e guerra civileTeatri di GuerraGuerra mondiale. Strategie e industria bellica 1939-1945 (tutti Angeli 2010, 2005 e 2000). E più addietro: la voce Italy nell’Oxford Companion to the Second Word War (1995); Le forze Armate (Utet 1981) e La condotta italiana della guerra. Cavallero e il Comando Supremo 1941/1942 (Feltrinelli 1975).
Lucio Ceva e Lucio Ceva Valla sono la stessa persona dal 1972 con l’aggiunta del cognome materno.

Opera

Questo inedito di Lucio Ceva Valla ripercorre, in forma diaristica, la seconda guerra mondiale vissuta da un ragazzo alle soglie dell’adolescenza. Con linguaggi, vicende, persone e luoghi, rivive un ambiente famigliare minoritario e anticonformista venato da sensibilità individuali. Alle attrattive e alle sorprese di questa moderna éducation sentimentale, si mescola l’interesse per i diversi aspetti della storia italiana che nasceva ogni giorno fra intuizioni e illusioni.

Prezzo:
€ 30.00
Pagine:
650
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Università e professioni in Italia da fine Seicento all’età napoleonica

Università e professioni in Italia da fine Seicento all’età napoleonica

 

Autore

Elena Brambilla è stata una storica italiana. Si è specializzata in Storia moderna laureandosi nel 1967 e lavorando prima come assistente poi come docente presso la Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Milano, a partire dal 1983. Ha coordinato il Diploma universitario italo-francese di biennio specialistico in Storia moderna e ha fatto parte dei comitati direttivi della Società delle storiche italiane e della SISDE (Società italiana di studi sul secolo XVIII). In particolare si è dedicata alla storia dell’università, della medicina e della scienza, ai rapporti tra Stato e Chiesa, alla storia delle donne e all’identità di genere. È autrice di varie monografi e e di numerose pubblicazioni su riviste storiche, tra le quali la “Rivista storica italiana”, a “Rivista di storia della Chiesa in Italia” e “Società e storia”.

Opera

Si è assistito negli ultimi decenni a un moltiplicarsi di studi sulle professioni liberali, che è stato il prodotto, anzitutto, dalla fortuna storiografica del tema delle «borghesie dell’Ottocento»: un plurale che voleva sottolineare la varietà di profili e vocazioni di una borghesia da ristudiare secondo le griglie dell’analisi sociologica sui ceti medi, abbandonando l’univoca identificazione tra borghesia e sviluppo del capitalismo industriale. In un quadro ampiamente ispirato a criteri comparativi, il tema ha dato origine a importanti contributi anche alla storia delle università e delle professioni. La ricchezza di pubblicazioni, convegni e seminari su questi temi, il crescente coordinamento tra i centri di ricerca e l’avvio di nuove riviste suggeriscono che possa esser utile volgersi indietro, per vedere se dagli studi sull’Ottocento vengano spunti interpretativi e comparativi utili a inquadrare gli studi sulla storia delle università e delle professioni nel periodo precedente, dalle riforme illuminate all’età napoleonica; e inversamente, se dalla prospettiva settecentesca emergano problemi aperti e questioni di raccordo coi temi delle «borghesie colte» dell’Ottocento.

Prezzo:
€ 25.00
Pagine:
645
Collana:
Early Modern
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Gerusalemme. Viaggio al centro del mondo.

GERUSALEMME
Viaggio al centro del mondo  

 

Autore

Sandra Manzella è nata a Brescia e vive a Mantova. Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Verona, ha conseguito il diploma in Scienze Religiose presso l’Istituto “San Francesco” di Mantova e ulteriori specializzazioni in ambito linguistico-didattico in Italia e nel Regno Unito. Ha lavorato nel mondo del turismo e attualmente è insegnante di Lingua Inglese. È appassionata di archeologia biblica. Compie regolarmente viaggi nel vicino Oriente per approfondire temi storico-sociali e da sempre si occupa di dialogo interreligioso attraverso articoli e attività divulgative.

Opera

Gerusalemme, viaggio al centro del mondo è un reportage con particolare attenzione all’attualità, alla complessità storica e sociale della città, all’incontro con persone in contesti diversi e contrastanti tra loro, superando apparenze e pregiudizi. Le coordinate culturali forniscono elementi utili a un primo approccio al territorio: una sorta di lettura del paesaggio, dagli spazi ai tempi e alle persone. La consapevolezza di questo mosaico permette di capire lo spirito della Città Vecchia, di attraversare i confini invisibili dei suoi quartieri e di percepirne le peculiarità della vita quotidiana. I difficili eventi del luglio 2014 (incursione via terra a Gaza) e quelli recenti dell’estate 2017 (accesso alle zone di preghiera islamiche) sono riportati cercando di captare le ragioni di entrambe le parti coinvolte tramite l’incontro con le persone che lì vivono. Non mancano accenni alle nuove scoperte archeologiche e alle problematiche che queste sollevano nel “riscrivere” le storie della città.

Prezzo:
€ 14.00
Pagine:
250
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Studi storici per il centenario dell’Associazione Nazionale Alpini Volume II

STUDI STORICI PER IL CENTENARIO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI Volume II

 

Autore

Nicola Labanca insegna Storia contemporanea all’Università di Siena. È Presidente del Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche Storico-Militari.

Opera
L’Associazione nazionale alpini fu fondata nel 1919, cento anni fa: un secolo di una storia non ordinaria. Oggi l’associazione conta alcune centinaia di migliaia di associati, promuove annuali manifestazioni di massa che occupano le prime pagine dei giornali, svolge – attraverso le migliaia di sezioni e gruppi disseminati nel Paese un’attività varia, di memorie e di solidarietà, si distingue per capacità organizzative e realizzative in interventi di protezione civile. Ma come si è arrivati a questa realtà odierna? La sua storia in cosa assomiglia e in cosa si distingue da quelle delle altre associazioni d’arma, combattentistiche e di reduci? In questo secondo volume, di una serie di tre, si mettono a fuoco tre aspetti assolutamente caratterizzanti lo sviluppo storico dell’Associazione: il suo impegno nel campo della solidarietà e della Protezione civile, lo sviluppo di una assai ampia stampa associativa, che collega i soci a livello locale e nazionale, il rapporto stretto – nel secondo dopoguerra – con i reparti militari alpini.

Prezzo:
€ 15.00
Pagine:
350
Collana:
Studi e ricerche storico-militari
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Studi storici per il centenario dell’Associazione Nazionale Alpini Volume I

STUDI STORICI PER IL CENTENARIO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI Volume I

 

Autore

Nicola Labanca insegna Storia contemporanea all’Università di Siena. È Presidente del Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche Storico-Militari.

Opera
L’Associazione nazionale alpini fu fondata nel 1919, cento anni fa: un secolo di una storia non ordinaria. Oggi l’associazione conta alcune centinaia di migliaia di associati, promuove annuali manifestazioni di massa che occupano le prime pagine dei giornali, svolge – attraverso le migliaia di sezioni e gruppi disseminati nel Paese un’attività varia, di memorie e di solidarietà, si distingue per capacità organizzative e realizzative in interventi di protezione civile. Ma come si è arrivati a questa realtà odierna? La sua storia in cosa assomiglia e in cosa si distingue da quelle delle altre associazioni d’arma, combattentistiche e di reduci? In questo primo volume, di una serie di tre, si mettono a fuoco le tappe e i periodi fondamentali dello sviluppo storico dell’Associazione: la formazione nel primo dopoguerra liberale, la lunga fase del regime fascista, lo sviluppo e la trasformazione al tempo della Repubblica democratica.

Prezzo:
€ 15.00
Pagine:
345
Collana:
Studi e ricerche storico-militari
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Le guerre di carta 2.0

LE GUERRE DI CARTA 2.0
Giocare con la Storia nel Terzo Millennio  

Autore

Riccardo Masini (Roma, 1977), dipendente del Senato della Repubblica, è appassionato di giochi di argomento storico e fantastico fin dall’adolescenza. Ha contribuito all’organizzazione di grandi eventi del settore ludico ed è autore di contenuti per siti web dedicati al mondo del gioco. Membro della Società Italiana di Storia Militare, ha anche realizzato simulazioni di carattere politico-parlamentare, utilizzate in progetti formativi per studenti liceali e universitari. Ha esposto le proprie opere in diverse mostre fotografiche collettive, romane e nazionali.
Sergio Masini (Forlì, 1950), direttore generale della Presidenza del Consiglio in pensione, è stato fin dagli anni ‘70 tra i primi a trattare il tema della simulazione storica in Italia, prima con opere di saggistica dedicate e successivamente come redattore della rivista Pergioco. Continuando ugualmente ad occuparsi di tematiche ludiche, ha in seguito collaborato con diversi musei statali per la catalogazione delle rispettive collezioni e per la realizzazione di esposizioni al pubblico. Membro della Società Italiana di Storia Militare, è autore di numerose opere di carattere storico e oplologico, tra le quali Le battaglie che cambiarono il mondo.

Opera
L’essere umano, da sempre, gioca. Per diletto, per scommessa… talvolta per semplice desiderio di evasione. Ma cosa accade quando il gioco non si allontana dalla realtà, bensì cerca di ricostruire i grandi eventi militari e politici? Quando, insomma, diventa gioco di simulazione storico? Partendo dalla loro lunga esperienza di storici, studiosi e giocatori, gli autori de Le Guerre di Carta 2.0 offrono un’ampia e accessibile panoramica di questo fenomeno ludico con tre obiettivi di fondo: esporre le caratteristiche principali (e le contraddizioni…) di un mondo affascinante ma spesso poco conosciuto, fornire alcuni punti di riferimento iniziali per chi voglia esplorarlo in prima persona, approfondire le più recondite dinamiche di questi giochi e di chi li pratica anche dal punto di vista sociale e psicologico.

Prezzo:
€ 18.00
Pagine:
283
Collana:
InGioco
Pubblicazione:
Marzo 2018

Condividi su Facebook:

Storytelling crossmediale

Storytelling crossmediale
Dalla letteratura ai videogiochi  

Autore

Diego Cajelli è scrittore, sceneggiatore, autore radiofonico e televisivo, blogger e insegna Crossmedialità e Storytelling all’Università Cattolica di Milano. Scrive storie per Dylan Dog, Dampyr, Zagor, Nathan Never, Diabolik e le nuove avventure a colori di Martin Mystère. Si è occupato dell’espansione crossmediale dell’universo del fi lm Il Ragazzo Invisibile di Gabriele Salvatores, e di alcune properties Disney/Pixar.
Francesco Toniolo è dottorando presso l’Università Cattolica di Milano, nel Dipartimento di Scienze della comunicazione e dello spettacolo. Si occupa di videogiochi e new media. Ha pubblicato articoli su riviste scientifi che, blog e siti, oltre a contributi a libri miscellanei e saggi (fra cui, con Unicopli, Effetto di massaFantascienza e robot in Mass Effect, 2017).

Opera
Oggi, in numerosi contesti, termini come “storytelling” e “crossmedialità” sono divenuti quasi delle parole magiche, perché sembrano poter fornire la chiave di un panorama sempre più ricco di storie e interconnessioni. Questo libro propone una prima e rapida guida all’orientamento nel mondo delle narrazioni contemporanee, testuali e (audio)visive, dalla carta stampata ai messaggi di un social network. Le componenti teoriche presenti sono declinate in una forma che possa introdurre all’argomento studenti, non addetti ai lavori e semplici curiosi; ulteriori approfondimenti vengono suggeriti dalla bibliografia finale, per chi volesse proseguire nell’indagine della materia. Il libro offre, fra le altre cose, un modello per l’analisi delle storie e dei personaggi, introduce le fi gure archetipali, mostra una presentazione dei generi per come si manifestano nel contesto contemporaneo. La spiegazione è accompagnata da diversi esempi tratti dalla cultura pop, dalla quotidianità della rete o dalla tradizione.

Prezzo:
€ 13.00
Pagine:
170
Collana:
Game culture
Pubblicazione:
Marzo 2018

Condividi su Facebook: