Sessantotto

SESSANTOTTO
Luoghi e rappresentazioni di un evento mondiale  

Autore

Il volume raccoglie saggi di Mirco Dondi, Ugo Russo, Marica Tolomelli, Giovanni Agostini, Andrea Giorgi, Leonardo Mineo, Simona Salustri, Bruno Cartosio, Elena Lamberti, Antonio Benci, Stefano Colangelo, Ferdinando Fasce, Antonella Guidazzoli, Maria Chiara Liguori, Ottavio D’Addea.

Opera

Ci sono luoghi che, più di altri, hanno contraddistinto il Sessantotto in Italia e nel mondo. Parigi, Berlino, New York, San Francisco, Roma, Trento e Pisa sono contenitori di spazi che abbracciano un moto mondiale in un vicendevole contagio. Ma qual è la genesi che ha reso i luoghi un simbolo e al contempo un vaso comunicante? Quale eredità lasciano e come possono essere inseriti all’interno di un percorso museale digitale? Il libro è una possibile risposta a questi interrogativi.

Prezzo
€ 17.00
Pagine
221
Collana
Comunicazione storica
Pubblicazione
Ottobre 2018

Condividi su Facebook:

La guerra e lo stato 1914-1918

LA GUERRA E LO STATO 1914-1918  

Autore

Federico Goddi è dottore di ricerca in Storia contemporanea. È autore di Fronte Montenegro: occupazione italiana e giustizia militare (1941-1943), Leg 2016. È coautore del volume a cura di Nicola Labanca, Studi storici per il centenario dell’Associazione Nazionale Alpini. “Alpini sempre!”, Vol. II, Unicopli 2018.
Nicola Labanca insegna Storia contemporanea all’Università di Siena. È Presidente del Centro interuniversitario di studi e ricerche storico-militari. Fra l’altro, ha curato il Dizionario storico della prima guerra mondiale, Laterza 2014, ed è autore di Caporetto. Storia e memoria di una disfatta, il Mulino 2017.
Giovanna Procacci ha insegnato Storia contemporanea presso l’Università di Cagliari e presso quella di Modena e Reggio Emilia. Tra le sue pubblicazioni recenti, Warfare-welfare. Intervento dello Stato e diritti dei cittadini (1914-1918)Carocci 2013 e la cura (con Corrado Scibilia) di La società italiana e la Grande guerra, Unicopli 2017.

Opera


Con quali misure i vari paesi europei affrontarono la situazione eccezionale determinata dalla guerra? Quali le trasformazioni delle funzioni pubbliche prodotte dallo stato di eccezione? E quali nuovi rapporti si istaurarono non solo tra i poteri dello Stato e tra civili e militari, ma anche tra il centro e la periferia, tra le istituzioni pubbliche e quelle private? Il volume comprende saggi di eminenti studiosi stranieri ed italiani (tra i quali Robert Skidelsky, Gerhard Hirschfeld, Fabienne Boch, Christophe Charle, Pietro Costa, Pierluigi Ciocca, Giorgio La Malfa, Paola Carucci, Luigi Tomassini, Andrea Panaccione), che affrontano sotto diverse angolature le trasformazioni che nei principali paesi europei, e in Italia in particolare, la guerra produsse nella struttura dello Stato, nei rapporti tra i vari poteri, nell’economia e nella vita sociale del paese. Il volume termina con le riflessioni sulle conseguenze del conflitto in Europa nel breve e nel lungo periodo.  

Prezzo
€ 25.00
Pagine
476
Collana
Biblioteca di Storia Contemporanea
Pubblicazione
Ottobre 2018

Condividi su Facebook:

I videogiochi

I VIDEOGIOCHI
Breve storia di una industria miliardaria  

Autore

Francesco Tissoni insegna teorie e tecniche della comunicazione web ed editoria multimediale alla università degli Studi di Milano. Si occupa di videogame a livello professionale collaborando con il Laboratorio PONG – PlayLab for Innovation in Games.
Stefano Zocchi si è specializzato in Editoria Multimediale all’Università degli Studi di Milano. Da allievo e collaboratore del professor Tissoni è passato dal mondo accademico a quello dei videogochi. Al momento è impegnato come editor per Ridble.com, dove si occupa di recensioni e analisi di giochi per PC e Nintendo Switch.

Opera

Tentativo 1. L’industria dei videogiochi è diventata in pochi decenni una realtà economica di enorme rilievo, ma il mondo accademico ha iniziato solo di recente ad occuparsi del lato non tecnico e non di design del settore. Questo saggio, che non intende essere esaustivo, si propone di essere una panoramica informativa della loro storia e presenza economica, evidenziando particolari specificità (come l’ascesa degli esports e gli effetti della crisi finanziaria asiatica degli anni ’Novanta) e offrendo uno spaccato della scena italiana dalle origini ad oggi. Concentrandosi sulle aziende e sui dati disponibili al pubblico, si è cercato inoltre di evidenziare le difficoltà nella selezione delle fonti in un settore dominato da un’atmosfera di riservatezza, in cui i confini tra giornalismo, marketing e hobbistica sono molto confusi, con l’obiettivo di evidenziare punti di partenza per ulteriori approfondimenti.

Prezzo
€ 9.00
Pagine
63
Collana
Nuovi incroci
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook:

Guida al Game Publishing

Guida al Game Publishing  

Autore

Daniele Falcone inizia la carriera nell’industria dei videogame nel 2000, con Multiplayer. it. Parallelamente, crea un team di traduzione ITP, che cura la localizzazione dall’inglese all’italiano di alcuni giochi di ruolo divenuti pietre miliari del settore. Successivamente, fa il suo ingresso in Koch Media, colosso internazionale del publishing e della distribuzione. Con oltre 300 giochi immessi sul mercato, ha lavorato per quasi 20 anni con publisher quali Bethesda, Square Enix, Deep Silver, Sega e Codemasters. Docente di Game Industry Management: Marketing and Publishing Strategies e di Teoria e Tecnica della Distribuzione presso VIGAMUS Academy / Link Campus University, Daniele Falcone è oggi Publishing Director della Divisione Games di Fondazione VIGAMUS.

Opera

La Guida al Game Publishing è il testo ideale per studenti e professionisti che vogliono intraprendere una carriera all’interno della Game Industry. Il volume nasce dall’esigenza di rispondere alle domande di tutti quegli studi di videogiochi indipendenti che, nonostante grandi meriti artistici e tecnologici, non possono avere una risorsa in-house che curi il loro business. Il libro è quindi idealmente rivolto a studi di piccola e media grandezza alle prese con i loro primi prodotti, posti di fronte alla sfida di sostenere il loro modello economico, individuare e anticipare i trend, ottenere un ritorno sugli investimenti e costruirsi una reputation all’interno dell’industria. Tramite case studies e analisi di best practice, il volume accompagna il lettore alla comprensione di concetti complessi tramite un linguaggio semplice e accessibile, con l’obiettivo di trasformarlo in un professionista pronto a vincere le sfide poste dall’industria del videogioco.

Prezzo
€ 15.00
Pagine
163
Collana
Game Academy
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook:

Manuale di critica videoludica

Manuale di critica videoludica  

Autore

Giornalista, scrittore e docente universitario, Marco Accordi Rickards è Direttore Generale di Fondazione VIGAMUS, all’interno della quale gestisce il Museo del Videogioco di Roma, VIGAMUS Academy e la conferenza internazionale Gamerome. È docente di Teoria e Critica delle Opere Multimediali e Interattive presso l’Università di Roma Tor Vergata e Professore Straordinario presso Link Campus University. Già Direttore di testate quali CUBE, PSW, PC Games World, Game Pro (EDGE Italia), Game Republic, PSM, Xbox Magazine Ufficiale, Retrogame Magazine e GamesVillage.it, dal 2014 è anche membro della Giuria internazionale di gamescom, il più importante evento di videogiochi in Europa, e dal 2017 fa parte dell’Advisory Board di devcom (Colonia).

Opera

Il Manuale di Critica Videoludica è l’unico testo di riferimento in Italia per chiunque voglia entrare nel settore del giornalismo di videogiochi, e ricoprire così uno dei ruoli più delicati e di garanzia della Games Industry. Oggi più che mai, il Videogioco sta vivendo una crisi d’identità e, tra opere narrative e non, eSports, serious games e free-to-play, non può più essere ricondotto a una categoria univoca; frattanto, nuove modalità di comunicazione mettono in discussione il mestiere del critico, chiamato a esaminare con occhio attento esperienze interattive dalle forme sempre più varie e complesse. Il Manuale, basato su quasi 20 anni di ricerche da parte dell’Autore, risponde all’esigenza di tracciare un’esegesi del videogioco, per fornire al critico nuovi strumenti universali capaci di interpretare tutte le diverse espressioni del fenomeno. Il libro affronta nel dettaglio tutte le problematiche che riguardano la professione giornalistica relativa alla stampa specializzata videoludica, dalle tipologie di articoli all’individuazione del target, per arrivare ai parametri di giudizio applicabili in fase di recensione.

Prezzo
€ 15.00
Pagine
170
Collana
Game Academy
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook:

Il processo mediatico

IL PROCESSO MEDIATICO
Quando i mass media si sostituiscono ai tribunali  

Autore

Paola Ghirardelli, avvocato e Solicitor, esercita sia in Italia che nel Regno Unito la libera professione, oltre a collaborare con l’Università degli Studi di Milano presso la cattedra di Procedura penale e di Diritto penale minorile ed alcune tra le più prestigiose università del Regno Unito (King’s College e Cambridge) – dove tiene Master e lectures in materia penale – è anche Psicopatologa Forense e Criminologa, oltreché autrice di due monografie (Stalking: linee guida, 2011 e Legittima difesa: quando e come difendersi nel rispetto della legge, 2015) ed altri articoli e saggi.
Fabio VitielloBarrister in Inghilterra, dove esercita la professione forense nel settore civile e penale. È stato “Crown Prosecutor” a Londra per diversi anni, e continua ad esercitare regolarmente la professione di avvocato, sia in casi civili che penali, nei quali spesso rappresenta la Corona in qualità di “Prosecutor”. Appare spesso come relatore in convegni, seminari e conferenze (in Italia ed in Inghilterra) sul diritto e procedura civile e penale inglese, sulla deontologia forense inglese e sull’Advocacy (l’ars advocatoria). È altresì giornalista pubblicista in Italia.

Opera

Il rapporto tra giustizia e “pubblico” è sempre stato presente e da sempre si è imposto come molto complesso e delicato. Rendere partecipe la collettività di come viene amministrata la giustizia, mostrando ad essa in quali conseguenze incorre colui che devia o rompe quel “patto sociale” che vincola tutti gli uomini civili al reciproco rispetto, è scelta da sempre ritenuta fortemente deterrente ed ampiamente condivisa ma che collide con l’altrettanto fondamentale, in uno stato di diritto, principio della tutela della riservatezza dei singoli, sempre innocenti fino a prova contraria. L’avvento dei mezzi di comunicazione di massa e internet rende tale problematica sempre più complessa ed attuale.

Prezzo
€ 25.00
Pagine
319
Collana
Prospettive/Strumenti
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook:

Valorizzare le differenze per una scuola inclusiva

VALORIZZARE LE DIFFERENZE PER UNA SCUOLA INCLUSIVA
Dalla dimensione cognitiva dell’insegnamento a quella mentale dell’apprendimento

Autore

Pietro Sacchelli è laureato in Vigilanza Scolastica e in Pedagogia presso il Magistero di Genova. Attualmente insegna a Massa nella scuola primaria e collabora con l’Università degli Studi di Roma Tre. È autore di pubblicazioni sui processi di apprendimento e di numerosi articoli di metodologia e didattica.

Opera

Per Leibniz Dio è un orologiaio perfetto perché ha pensato la molteplicità delle monadi nella massima unità. In modo analogo gli alunni, differenti sul piano fisico e intellettivo, manifestano una comune identità ontologica. Nella nostra scuola molti studenti falliscono perché non riescono ad accedere a questa dimensione profonda. La persona non è formata soltanto di sensi e materia come ritenevano i filosofi sensisti e non può essere ridotta nemmeno ai principi meccanicistici tanto cari a De La Mettrie. L’uomo è unità complessa di percezioni, emozioni, progetti, affetti, coscienza e mente. In altre parole ciascun alunno è espressione unica di una dimensione spirituale da sempre trascurata nella scuola. Il libro si sforza di indagare i principi interazionisti e fenomenologici nell’intento di mettere in luce i “segreti” dell’apprendimento nell’ottica della valorizzazione delle differenze. Una didattica personalizzata richiede però il passaggio dalla dimensione cognitiva dell’insegnamento a quella mentale dell’apprendimento consentendo all’alunno di liberare la sua carica interiore per aspirare al successo scolastico e formativo.

Prezzo
€ 18.00
Pagine
261
Collana
Testi e Studi
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook:

Archivi editoriali

ARCHIVI EDITORIALI
Tra storia del testo e storia del libro  

Autore

Virna Brigatti è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici dell’Università degli Studi di Milano. Si occupa di letteratura italiana contemporanea, con attenzione ai  problemi ecdotici e di filologia editoriale. È responsabile redazionale della rivista «Prassi ecdotiche della modernità letteraria».
Anna Lisa Cavazzuti, laureata in Scienze politiche presso l’Università di Milano, giornalista pubblicista, ha conseguito il diploma di Archivistica, paleografia e diplomatica dell’Archivio di Stato di Modena. In Fondazione Mondadori dal 2002, è responsabile del settore Archivio.
Elisa Marazzi è assegnista di ricerca in storia del libro presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa di editoria otto-novecentesca con particolare attenzione ai generi di larga circolazione, al libro didatticoeducativo, alla divulgazione scientifica e alle dinamiche transnazionali del mercato editoriale.
Sara Sullam è ricercatrice in letteratura inglese presso l’Università degli Studi di Milano. I suoi studi si sono indirizzati su autori come Joyce, Woolf, William Carlos Williams, Isherwood e sulla ricezione della letteratura inglese novecentesca nel campo letterario italiano.

Opera

Il volume presenta gli esiti della giornata di studi del 3 maggio 2017, organizzata dal Centro Apice dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, e dedicata alle ricerche dei giovani studiosi e studiose in un ambito particolare: quello degli archivi editoriali del Novecento, conservati in numerose istituzioni italiane ed europee, “luoghi” vivi, in cui la memoria densa che racchiudono costituisce un patrimonio da esplorare e valorizzare. I tredici saggi qui pubblicati, suddivisi in quattro sezioni, ci raccontano la storia di come i testi si siano trasformati in libri, esemplificando, attraverso archivi diversi, il percorso culturale di scrittori, traduttori, redattori, agenti letterari. Ne emerge un panorama ricco e articolato Il volume non solo conferma il ruolo cruciale dei centri che custodiscono archivi editoriali, luoghi elettivi della memoria storico-culturale, ma offre uno spaccato ampio delle ricerche in corso, attente alla complessità e specificità delle fonti e delle differenti tipologie d’archivio.

Prezzo
€ 17.00
Pagine
240
Collana
L’Europa del libro
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook:

Lifelong learning in università

LIFELONG LEARNING IN UNIVERSITÀ
Storie di studenti non tradizionali  

 

Autore

Andrea Galimberti è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione «Riccardo Massa» dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca ed è convenor del Network «Access, Learning Careers and Identities» di ESREA (European Society for Research on the Education of Adults). I suoi interessi di ricerca, a cui il tema del lifelong learning fa da costante sfondo, si orientano verso le condizioni di partecipazione all’istruzione terziaria e le transizioni nei percorsi di apprendimento e nelle carriere professionali.

Opera

Cosa significa apprendere lungo il corso dell’intera vita? Come l’imperativo «lifelong for all», da perseguire nell’interesse del progresso economico, ma anche in nome dell’equità, dell’inclusione e della coesione sociale, si lega alle missioni accademiche? Queste sono le domande alla base di una ricerca pedagogica volta a illuminare l’esperienza di studenti che provengono da retroterra socio-economici distanti dal mondo accademico e/o che entrano (o rientrano) in formazione in un’età superiore alla norma, seguendo percorsi non lineari. Sono coloro a cui le politiche educative internazionali intendono dare piena cittadinanza culturale all’interno dell’istruzione terziaria, ma che la letteratura di settore definisce come «studenti non tradizionali»: sotto-rappresentati e a maggior rischio di abbandono. Il volume si propone di esplorarne il punto di vista intrecciandolo ai principali dilemmi che oggi attraversano l’università e alle criticità emergenti nella «nuova cultura» del lifelong learning.

Prezzo
€ 14.00
Pagine
155
Collana
Nuove soggettività adulte
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook:

La comunicazione nell’era digitale

La comunicazione nell’era digitale
Come essere vincenti e credibili sul web  

 

Autore

Luca Monticelli possiede più di vent’anni di esperienza nel giornalismo e nelle Pubbliche Relazioni. Per otto anni è stato giornalista tecnico e videoludico, e caporedattore della rivista “K”, una delle testate più importanti in Italia nel mercato del videogioco, edita da RCS (Rizzoli Group) e Italia Publishers Magazine (Foreground Editrice). È anche Professore di Digital PR e Digital Marketing presso l’Università Link Campus di Roma – Vigamus Academy nel corso di Laurea Triennale in Comunicazione Digitale con indirizzo Videogiochi.

Opera

Si tiene sempre in scarsa considerazione l’importanza della comunicazione, in qualsiasi circostanza e ambiente. Far conoscere la propria attività o il proprio prodotto nel business è quanto mai importante, se non vitale, per poter acquisire autorevolezza ed essere riconosciuti sul proprio mercato di riferimento. Anche quando ci poniamo sui Social Network abbiamo bisogno di sapere come comunicare al meglio, per poter costruire una nostra identità digitale che ci differenzi o, addirittura, ci faccia decollare fino a farci diventare persone che influenzano le masse, sia che siamo persone comuni o che stiamo rappresentando un nostro brand. Questo libro aiuta a capire com’è strutturata la comunicazione, come le aziende devono saper comunicare per essere vincenti, e come si possa creare la nostra immagine digitale per poter essere riconosciuti come persone autorevoli. Gli argomenti trattati sono molto pratici, utili e utilizzabili immediatamente da chiunque e sono alla portata di tutti.

Prezzo
€ 15.00
Pagine
135
Collana
Prospettive/Strumenti
Pubblicazione
Settembre 2018

Condividi su Facebook: