Questioni di cuore.

Questioni di cuore.
Le relazioni sentimentali in adolescenza: traiettorie tipiche e atipiche 

Autori

Emanuela Confalonieri è professore associato presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove insegna Psicologia dell’adolescenza e Psicologia dell’educazione e abilità socio-cognitive. E’ direttore dell’Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica del Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano e collabora con il Centro di ricerca sulle Dinamiche Evolutive ed Educative (C.R.I.d.e.e.) del Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano. I suoi interessi di ricerca riguardano il tema dell’adolescenza nei suoi aspetti tipici e atipici e temi della psicologia dell’educazione e scolastica.

Maria Giulia Olivari è assegnista di ricerca presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove insegna nel modulo specialistico Relazioni tra pari e bullismo a scuola. Collabora con il Centro di ricerca sulle Dinamiche Evolutive ed Educative (C.R.I.d.e.e.) e l’Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica del Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano. I suoi interessi sono principalmente indirizzati allo studio delle relazioni sentimentali in adolescenza e dei comportamenti a rischio ad esse connesse e al tema degli stili educativi genitoriali e alle implicazioni di questi ultimi sul benessere degli adolescenti.

Opera
La prima parte del presente volume prende in esame e descrive lo sviluppo delle relazioni sentimentali in adolescenza, considerandone gli aspetti normativi. Accanto ad un inquadramento teorico sul tema vengono approfonditi il costrutto di competenza romantica, l’evolversi delle relazioni sentimentali nella giovane adultità, il contributo giocato dalle nuove tecnologie allo sviluppo delle relazioni sentimentali e il tema dell’influenza delle dimensioni culturali su tali legami. La seconda parte del volume si concentra su alcuni dei possibili esiti disadattivi legati alle esperienze sentimentali in adolescenza, analizzando in particolare i rischi internalizzanti connessi a questi primi legami, i comportamenti aggressivi e violenti all’interno della coppia, i fenomeni del sexting e della pornografia e l’esperienza atipica della gravidanza e della genitorialità in adolescenza.
Prezzo:
€ 17
Pagine:
234
Collana:
Maggio 2017
Condividi su Facebook:

Percorsi di sviluppo normale e patologico in età evolutiva.

Percorsi di sviluppo normale e patologico in età evolutiva.

Autore
Lorenza Di Pentima è ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione dell’Università “Sapienza” di Roma ed è Professore Aggregato di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione nonché di Psicologia delle Relazioni Intragruppo e Intergruppo presso il Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche. È autrice di pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali concernenti le interconnessioni tra l’attaccamento e i processi di sviluppo normale e patologico (disturbi del comportamento alimentare, maltrattamento infantile), le relazioni interetniche, gli stereotipi e i pregiudizi nei bambini e negli adolescenti. Per le Edizioni Unicopli ha pubblicato il volume Culture a confronto. Relazioni, stereotipi e pregiudizi nei bambini (2006).Opera
Il percorso di crescita di ciascun individuo è l’esito di un insieme di determinanti, la cui combinazione, unica ed irripetibile, può sfociare in un adattamento funzionale, connotato dalla capacità di svolgere i compiti specifici della propria fase di sviluppo, oppure in forme di non adattamento, che trovano la loro espressione nell’età evolutiva in manifestazioni di disagio emotivo e/o comportamentale, le quali possono rappresentare un impedimento serio allo svolgimento delle attività della vita quotidiana. Il volume vuole ricondurre l’attenzione su alcuni fattori, ritenuti importanti per ciò che concerne la qualità dello sviluppo sia in infanzia sia in adolescenza.

Prezzo:
€ 18

Pagine:
255

Collana:
Psicologia dello sviluppo sociale/clinico

Pubblicazione:
Luglio 2016

Condividi su Facebook: