Tornerai

Tornerai

Autore

Oreste del Buono (Poggio Elba, 8 marzo 1923 – Roma, 30 settembre 2003) è stato scrittore, giornalista, traduttore, critico letterario e sceneggiatore italiano.

Opera

Nelle pagine del libro, pubblicato in prima edizione nel 1976, Oreste del Buono annoda inizialmente le sue vicende personali a quelle della situazione storica italiana: dalla presa del potere da parte di Mussolini alla descrizione dei preparativi alla guerra, dall’arruolamento come volontario in Marina alla reclusione in un lager austriaco e infine al ritorno a casa. Da quel momento la narrazione si concentra sugli aspetti privati della sua esistenza, attraverso le pagine dedicate alla moglie, alla sua carriera giornalistica ed editoriale e ai suoi genitori. Come scrisse Vittorio Spinazzola nella sua recensione: “Tornerai vuole sottolineare il rapporto tra gli squilibri interiori del protagonista e le lacerazioni del periodo storico da cui è nato: i rovelli privati rimandano alle vicissitudini pubbliche, che li chiariscono anche se non sono in grado di risolverli”.

Prezzo
€ 19.00

Collana
Occasioni

Pagine
275

Pubblicazione
Marzo 2019

Condividi su Facebook:

In treno con Teresio

IN TRENO CON TERESIO
I Deportati del Trasporto Bolzano – Flossenbürg (5-7 settembre 1944)

Autore

Maria Antonietta Arrigoni e Marco Savini, collaboratori dell’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Pavia e membri dell’ANED locale, hanno svolto da anni ricerche sulla Resistenza e la deportazione in provincia. Si ricordano a questo proposito il Dizionario biografico della deportazione pavese (Milano, Unicopli, 2005) eI nemici in casa. Rastrellamenti, repressione e Resistenza in provincia di Pavia (1943-1945) (Varzi, Guardamagna, 2015). Hanno inoltre compilato le schede dei caduti inermi locali per l’ “Atlante delle stragi”, promosso dall’INSMLI e dall’ANPI.

Opera

La ricerca nasce come catalogo della mostra “In treno con Teresio” che aveva l’obiettivo di ricostruire le caratteristiche del trasporto di politici partito da Bolzano il 5 settembre 1944 e arrivato a Flossenbürg il 7 settembre. Il titolo vuol mettere in evidenza il concetto di “comunità di destino”, nel senso dell’andare insieme verso una meta (il lager) che è conseguente alla propria scelta morale e politica. Contro l’ideologia nazifascista che voleva discriminare le persone, fomentando l’odio razziale e politico, e che in lager intendeva distruggere l’identità e la storia del singolo, le vicende individuali ricostruite dimostrano la capacità della persona di resistere anche in situazioni estreme e l’impossibilità del persecutore di distruggerne l’umanità. La storia del gruppo dei resistenti e dei suoi valori è stata ricostruita attraverso una pluralità di fonti prodotta sia dai nazisti che dai deportati stessi. L’arte, la poesia, la memorialistica sono state utilizzate per comprendere la complessità del vissuto nel lager.

 

Prezzo
€ 25.00

Collana
Occasioni

Pagine
157

Pubblicazione
Marzo 2019

Condividi su Facebook:

Il cinema racconta Milano

Il cinema racconta Milano  

Autore

Marco Palazzini. Laureato in Lettere Moderne, è da sette edizioni uno dei curatori del festival cinematografi co Agenda Brasil. Nel 2012 ha cura to la sezione lusofona della rassegna Docucity. In occasione dell’incontro internazionale Brasile-Italia: andata e ritorno (2016) tenuto all’Università Cattolica di Milano, il suo intervento Brasile: luoghi, narrazioni e immagini dal cinema è stato pubblicato tra gli atti del Convegno.
Mauro Raimondi. Insegnante, ha pubblicato alcuni libri sulla città: Dal tetto del Duomo (Touring Club Italiano, 2007), CentoMilano. La città raccontata dai suoi libri (Frilli, 2006) oltre a curare l’autobiografia di Franco Loi in Da bambino il cielo (Garzanti, 2010). E’ altresì autore di vari libri di storia locale e di letteratura sportiva.
Edoardo Veronesi Carbone. Proveniente da studi classici, si è sempre interessato di cinema e letteratura. Nel 2006 ha pubblicato il libro di poesie Il dottor Birillo (Albalibri).Palazzini M. Raimondi hanno pubblicato Milano Films. La città raccontata dal cinema (Frilli, 2009) e la brochure Cento Milano. I fi lm edito nel 2010 dall’Assessorato al Turismo del Comune di Milano. Hanno partecipato al catalogo della Mostra Milano e il Cinema (Palazzo Morando, 2018-19).

Opera
Era il 1896 quando il cinema iniziava la sua avventura a Milano. Il libro parte dai lavori di quei pionieri (Pacchioni, Comerio) e, attraverso più di quattrocento fi lm, narra il dispiegarsi della Settima Arte in una città che, con il trascorrere dei decenni, passa da simbolo positivo della modernità a luogo “dell’inquietudine e della fuga” per arrivare all’attuale metropoli dai molteplici volti. Testimone almeno parziale del reale, il grande schermo permette di rivivere la Storia stessa di Milano attraverso lo sguardo di quei registi immortali che le hanno “regalato” almeno un lungometraggio (De Sica e Antonioni, Visconti e Rossellini, Pasolini e Olmi) e di maestri più recenti come Nichetti, Salvatores, Soldini e altri. Ma le vicende della metropoli tornano anche nei fi lm di impegno civile e nei poliziotteschi, nei documentari e in quella commedia che ha sicuramente contribuito a creare l’immagine della città. Il tutto, senza dimenticare quelle produzioni alternative che comunque rivestono un loro ruolo nel “fare cinema” a Milano.  

Prezzo
€ 15.00

Pagine
223

Collana
Occasioni

Pubblicazione
Novembre 2018

Condividi su Facebook:

Introduzione al pensiero di Karl Marx

INTRODUZIONE AL PENSIERO DI KARL MARX  

 

Autore

Roberto Ramoscelli nasce a Imola nel 1950. Emigra a Milano nel 1969 e si iscrive all’Università Cattolica, dove si laurea nel 1973 in pedagogia. Insegna Storia, Filosofia ed Educazione civica nei licei scientifici di Milano e provincia. Ha scritto un manuale di storia della filosofia con Matilde Pattavina, Orizzonti del pensare, Il Capitello e attualmente adottato nelle scuole superiori. Ha pubblicato con l’editore Bacchilega di Imola un romanzo di costume Remigio e Gisella, 2013 e una distopia 2084il silenzio e il rumore, 2017 oltre a cinque libri di poesie in lingua madre, un vernacolo quasi romagnolo, con traduzione a fronte, tra cui gli ultimi: E spargői (La dispersione), 2014 e E materiél spirituél, 2016.

Opera

In occasione del bicentenario della nascita di Karl Marx (5 maggio 1818), ci è parso utile ripercorrere sinteticamente la sua opera complessiva, analizzando gli scritti più significativi e l’azione politica di uno dei più importanti filosofi dell’Ottocento. Per favorire la comprensione del suo percorso intellettuale, dai primi articoli giornalistici alla collaborazione fattiva con amici e organizzazioni politiche fino alle impegnative opere della maturità, ci è parso utile far precedere l’esposizione del pensiero marxiano da alcuni capitoli relativi al contesto storico e culturale in cui si è trovato ad operare Marx. Questa sintetica ma rigorosa Introduzione vuole rivolgersi non tanto agli specialisti quanto ai giovani e a chi ha interesse a conoscere in modo sintetico ma rigoroso la figura e l’opera di Marx. Si è inoltre ritenuto opportuno aggiungere, in un’apposita Appendice, alcune delle interpretazioni del pensiero di Marx più incisive su eventi storicamente determinanti del Novecento e altre che comunque hanno caratterizzato buona parte del dibattito filosofico e politico del secolo scorso.

Prezzo:
€ 15.00
Pagine:
165
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Maggio 2018

Condividi su Facebook:

Case di guerra 1940-1945

CASE DI GUERRA 1940-1945

 

Autore

Lucio Ceva (1929-2016), milanese, è stato a lungo avvocato civilista e quindi professore universitario (Pavia, Scienze Politiche). Ha pubblicato romanzi e studi di storia. Ha collaborato a riviste storiche e letterarie fra cui, in Italia, “Storia Contemporanea”, “Italia Contemporanea”, “Il Politico”, “Nuova Antologia”, ”Nuovi Argomenti”, “Paragone”, “Belfagor” e “Il Caffé”. Come narratore ha esordito nel 1971 con Teskeré (Garzanti), libro di racconti che ha vinto il Premio Viareggio Opera Prima. Sono seguitiAsse Pigliatutto, primo libro italiano di fantastoria e Premio Forte dei Marmi di Satira Politica (Mondadori 1973) nonché La ragazza spagnolaromanzo-film (Mondadori 1975). Ha pubblicato libri e articoli di storia. Fra i più recenti: Spagne 1936-1939. Politica e guerra civileTeatri di GuerraGuerra mondiale. Strategie e industria bellica 1939-1945 (tutti Angeli 2010, 2005 e 2000). E più addietro: la voce Italy nell’Oxford Companion to the Second Word War (1995); Le forze Armate (Utet 1981) e La condotta italiana della guerra. Cavallero e il Comando Supremo 1941/1942 (Feltrinelli 1975).
Lucio Ceva e Lucio Ceva Valla sono la stessa persona dal 1972 con l’aggiunta del cognome materno.

Opera

Questo inedito di Lucio Ceva Valla ripercorre, in forma diaristica, la seconda guerra mondiale vissuta da un ragazzo alle soglie dell’adolescenza. Con linguaggi, vicende, persone e luoghi, rivive un ambiente famigliare minoritario e anticonformista venato da sensibilità individuali. Alle attrattive e alle sorprese di questa moderna éducation sentimentale, si mescola l’interesse per i diversi aspetti della storia italiana che nasceva ogni giorno fra intuizioni e illusioni.

Prezzo:
€ 30.00
Pagine:
650
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Gerusalemme. Viaggio al centro del mondo.

GERUSALEMME
Viaggio al centro del mondo  

 

Autore

Sandra Manzella è nata a Brescia e vive a Mantova. Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Verona, ha conseguito il diploma in Scienze Religiose presso l’Istituto “San Francesco” di Mantova e ulteriori specializzazioni in ambito linguistico-didattico in Italia e nel Regno Unito. Ha lavorato nel mondo del turismo e attualmente è insegnante di Lingua Inglese. È appassionata di archeologia biblica. Compie regolarmente viaggi nel vicino Oriente per approfondire temi storico-sociali e da sempre si occupa di dialogo interreligioso attraverso articoli e attività divulgative.

Opera

Gerusalemme, viaggio al centro del mondo è un reportage con particolare attenzione all’attualità, alla complessità storica e sociale della città, all’incontro con persone in contesti diversi e contrastanti tra loro, superando apparenze e pregiudizi. Le coordinate culturali forniscono elementi utili a un primo approccio al territorio: una sorta di lettura del paesaggio, dagli spazi ai tempi e alle persone. La consapevolezza di questo mosaico permette di capire lo spirito della Città Vecchia, di attraversare i confini invisibili dei suoi quartieri e di percepirne le peculiarità della vita quotidiana. I difficili eventi del luglio 2014 (incursione via terra a Gaza) e quelli recenti dell’estate 2017 (accesso alle zone di preghiera islamiche) sono riportati cercando di captare le ragioni di entrambe le parti coinvolte tramite l’incontro con le persone che lì vivono. Non mancano accenni alle nuove scoperte archeologiche e alle problematiche che queste sollevano nel “riscrivere” le storie della città.

Prezzo:
€ 14.00
Pagine:
250
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Aprile 2018

Condividi su Facebook:

Lezioni su Olivetti

LEZIONI SU OLIVETTI
Storia, editoria, design  

Autori

Mauro Broggi, laureato in filosofia, ha lavorato alla Olivetti dal 1984 al 1992 in qualità di assistente al Direttore di Corporate Image Renzo Zorzi. In seguito, per più di vent’anni, ha ricoperto il ruolo di Direttore Immagine e Comunicazione e Direttore Pubblicità presso Periodici San Paolo. Dal 2015 si occupa soprattutto di progetti di comunicazione social per personaggi pubblici e realtà del Terzo Settore. Ha scritto il libro intervista a Nando Pagnoncelli Le opinioni degli italiani non sono un’opinione (La Scuola), vincitore del Premio Capri 2009 per la saggistica.
Pier Paride Vidari vive ed opera a Milano dove si è laureato in architettura presso il Politecnico nel quale oggi è docente. Ha insegnato e tenute conferenze in numerose università e istituzioni in Italia e all’estero, È stato consulente alle attività di Corporate Identity Attività Culturali Olivetti per circa venti anni. Ha realizzato (1980) il Centro Comunicazione del Design Olivetti. Più recentemente (2008) è stato curatore e progettista della mostra Olivetti 1908-2008 – Il progetto industriale e (2009) Architetture Olivetti per l’infanzia presso il museo Civico P. A. Garda di Ivrea.

Opera
Renzo Zorzi (1921-2010), l’editor che diede il titolo a Se questo è un uomo di Primo Levi, fu chiamato a Ivrea da Adriano Olivetti di cui seppe poi rilevare con successo il ruolo di organizzatore culturale. Nella lunga intervista inedita (2005) che qui presentiamo e nella trascrizione delle sue lezioni agli studenti del Politecnico di Milano tenute nel 2000, si ricompone il mosaico di cinquant’anni di attività culturali della Olivetti come espressione di una filosofia e di uno stile inimitabile. Laureato in Lettere all’Università di Padova, tra il 1945 e il 1946, diresse il quotidiano “Verona libera”. Dal 1947, trasferitosi a Torino, lavorò per la casa editrice De Silva e quindi per la Nuova Italia di Firenze. In seguito passò alle Edizioni di Comunità assumendone la direzione nel 1960. Dal 1965 al 1986 ricoprì l’incarico di responsabile del design e delle attività culturali della Olivetti, progettando e organizzando grandi mostre internazionali d’arte e di design. Tra le sue pubblicazioni: L’estate del Quarantadue, Rusconi, 1988, Nella trama della storia, Marsilio, 1990, Gli anni dell’amicizia, Neri Pozza, 1991.

Prezzo:
€ 15.00
Pagine:
181
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Marzo 2018
Rassegna stampa:
Il Sole24ore Domenica. Quando Olivetti era il meglio al mondo.

Condividi su Facebook:

Dizionario dei fatti italiani 1861-2018

Dizionario dei fatti italiani 1861-2018

Autore

Sandro Liberali, Piero Albisetti

Opera
Anno per anno, giorno per giorno, la cronaca e gli eventi del Regno d’Italia e della Repubblica.

Prezzo:
€ 19.00
Pagine:
547
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Gennaio 2018
Rassegna stampa:
https://www.radioradicale.it/scheda/535477/conversazione-con-sandro-liberali-autore-insieme-a-piero-albisetti-del-dizionario-dei

Condividi su Facebook:

La gladio del lago

LA GLADIO DEL LAGO. Il gruppo “Vega” fra Junio Borghese, RSI, servizi segreti americani e l’Italia del dopoguerra  

 

Autore

Scrittore e storico, Giorgio Cavalleri vive a Como dove è nato. Ha collaborato a numerosi quotidiani e a vari periodici fra i quali Storia Illustrata, Rocca,Jesus, Sette, lo jugoslavo Panorama. È autore di una cinquantina di pubblicazioni fra le quali Storia del Neri e della Gianna Nodo libri 1991, Ombre sul lago Piemme 1995, Il custode del carteggio
Piemme 1997, Evita Peron e l’oro dei nazisti Piemme 1998, Nelle fabbriche di Hitler FrancoAngeli 2001, La villa della Salaria. Luchino Visconti e la ResistenzaNuoveparole 2002, La modista di via Diaz Nuoveparole 2005, padre Leopoldo Paoline 2009, Zingari. Il sacrificio dimenticato Acli-Enaip 2012, Dietrich BonhoefferPaoline 2016. Con Pier Carniti e Sergio Zanichelli ha curato il volume Achille Grandi e il sindacato nuovo Edizioni Lavoro 1984, con Augusto Roda Novo comum casa d’abitazione Nuoveparole 1988, con Anna Giammino la 28 aprile 1945. Un giorno nella storia Nodolibri 1990, con Franco Giannantoni Gianna e Neri tra speculazioni e silenzi Arterigere 2002 e La Fine Garzanti 2009, con Giancesare Bernasconi Como, il Fascisno. Le immagini Pozzoni 2013, con Elisabetta FerrarioLe rotte del Transatlantico Nodo libri 2013, con Renzo Salvi Parole nella storia. Nel ricordo di Achille Grandi Acli-Cisl 2013, con Giorgio Cosmacini Dieci anni (1935-1945) Nodo libri 2014 e Un triennio cruciale (1945-1948) Nodo libri 2015.
Nel 2012 il Comune di Como lo ha premiato con l’Abbondino d’oro.

Opera
Yalta nel febbraio 1945 segnò la svolta. Si combatteva ancora in Europa e il mondo era già stato suddiviso in spazi blindati. Occorreva far sì che, chiusa per quanto riguarda l’Italia la partita resistenziale, dove l’alleato aveva contrastato la visione di un “esercito di popolo” per limitare il contributo partigiano ad una presenza il più marginale possibile, l’orso comunista non muovesse passo in Europa. L’Italia era al primo posto, nelle attenzioni, per via delle sue frontiere orientali. Ma non solo: sarebbe stato indispensabile intervenire anche nel caso di una vittoria elettorale del Fronte Popolare (Pci e Psi) che un rapporto del National Security Council dell’8 marzo 1948 valutava come una minaccia “per gli interessi americani nel Mediterraneo” sino al punto, in una prospettiva del genere, da “offrire assistenza militare ed economica al movimento clandestino anti-comunista”. È proprio quello che Giorgio Cavalleri racconta.

Prezzo:
€ 16.00
Pagine:
175
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Gennaio 2018

Rassegna stampa
Il Giorno Milano (22-04-2018) Il mistero di Gladio

Il fatto quotidiano (09-04-2018) La Gladio del Lago di Como. Così nacque “Stay Behind”

Condividi su Facebook:

Come fratelli. La fratellanza italo-romena a 10 anni dall’adesione all’Unione Europea

COME FRATELLI. La fratellanza italo-romena a 10 anni dall’adesione all’Unione Europea

Autori

Marian Mocanu, classe 1971, vive in Liguria da 23 anni, professore di Educazione Fisica. Già Presidente della Lega dei Romeni in Italia, candidato al Senato della Romania, è impegnato a sostegno dei diritti dei cittadini romeni nella società italiana. Presente con le sue campagne nei media (ospite di Bruno Vespa su Rai1, sul “TG5” su Canale 5, “Italia sul due”, Radio Capital, Corriere della Sera, Il Giornale, La Repubblica, Libero, il Secolo XIX, Il Sole 24 Ore). Con Europei per l’Italia ha proposto una modifica di legge a favore dell’iscrizione automatica dei cittadini europei sulle liste elettorali.
Irina Niculescu, classe 1979, vive in Piemonte dal 2004. Laureata in Giornalismo e Scienze della Comunicazione a Bucarest, ha lavorato come giornalista e pubblicitaria. In Italia ha collaborato attivamente con l’associazione socio-culturale Ovidio, la Lega dei Romeni e altre realtà per la promozione della storia romena.

Opera
A dieci anni dall’ingresso della Romania nell’Unione Europea, è il primo libro che aff ronta il complesso tema della fratellanza italoromena, rispecchiata nella minoranza romena che vive oggi in Italia, il più grande fenomeno migratorio proveniente da un paese dell’Unione Europea mai avvenuto nella storia italiana. I sei capitoli del volume puntano la luce su particolari distinti: la fratellanza storica fra i due popoli, aspetti economici, spirituali, risvolti socio-culturali, partecipazione politica e immagine dei romeni attraverso la lente mediatica. Il volume si impernia su 30 interviste, realizzate esclusivamente per questa ricerca, ad autorevoli protagonisti dell’ondata migratoria romena in Italia: il Ministro Franco Frattini, il Commissario Europeo Corina Creţu, il Console Mario Moretti Polegato, Monsignor Siluan, Flavio Tosi, Sergio Chiamparino, Ileana Popovici, Maurizio Molinari e molte testimonianze di successo di immigrati romeni che vivono in Italia. Un libro che fa riflettere sul passato, sul presente e sul futuro comune dell’Italia e della Romania in un’Europa unita.
Prezzo:
€ 18
Pagine:
227
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Settembre 2017
Condividi su Facebook: