La gladio del lago

LA GLADIO DEL LAGO. Il gruppo “Vega” fra Junio Borghese, RSI, servizi segreti americani e l’Italia del dopoguerra  

 

Autore

Scrittore e storico, Giorgio Cavalleri vive a Como dove è nato. Ha collaborato a numerosi quotidiani e a vari periodici fra i quali Storia Illustrata, Rocca,Jesus, Sette, lo jugoslavo Panorama. È autore di una cinquantina di pubblicazioni fra le quali Storia del Neri e della Gianna Nodo libri 1991, Ombre sul lago Piemme 1995, Il custode del carteggio
Piemme 1997, Evita Peron e l’oro dei nazisti Piemme 1998, Nelle fabbriche di Hitler FrancoAngeli 2001, La villa della Salaria. Luchino Visconti e la ResistenzaNuoveparole 2002, La modista di via Diaz Nuoveparole 2005, padre Leopoldo Paoline 2009, Zingari. Il sacrificio dimenticato Acli-Enaip 2012, Dietrich BonhoefferPaoline 2016. Con Pier Carniti e Sergio Zanichelli ha curato il volume Achille Grandi e il sindacato nuovo Edizioni Lavoro 1984, con Augusto Roda Novo comum casa d’abitazione Nuoveparole 1988, con Anna Giammino la 28 aprile 1945. Un giorno nella storia Nodolibri 1990, con Franco Giannantoni Gianna e Neri tra speculazioni e silenzi Arterigere 2002 e La Fine Garzanti 2009, con Giancesare Bernasconi Como, il Fascisno. Le immagini Pozzoni 2013, con Elisabetta FerrarioLe rotte del Transatlantico Nodo libri 2013, con Renzo Salvi Parole nella storia. Nel ricordo di Achille Grandi Acli-Cisl 2013, con Giorgio Cosmacini Dieci anni (1935-1945) Nodo libri 2014 e Un triennio cruciale (1945-1948) Nodo libri 2015.
Nel 2012 il Comune di Como lo ha premiato con l’Abbondino d’oro.

Opera
Yalta nel febbraio 1945 segnò la svolta. Si combatteva ancora in Europa e il mondo era già stato suddiviso in spazi blindati. Occorreva far sì che, chiusa per quanto riguarda l’Italia la partita resistenziale, dove l’alleato aveva contrastato la visione di un “esercito di popolo” per limitare il contributo partigiano ad una presenza il più marginale possibile, l’orso comunista non muovesse passo in Europa. L’Italia era al primo posto, nelle attenzioni, per via delle sue frontiere orientali. Ma non solo: sarebbe stato indispensabile intervenire anche nel caso di una vittoria elettorale del Fronte Popolare (Pci e Psi) che un rapporto del National Security Council dell’8 marzo 1948 valutava come una minaccia “per gli interessi americani nel Mediterraneo” sino al punto, in una prospettiva del genere, da “offrire assistenza militare ed economica al movimento clandestino anti-comunista”. È proprio quello che Giorgio Cavalleri racconta.

Prezzo:
€ 16.00
Pagine:
175
Collana:
Occasioni
Pubblicazione:
Gennaio 2018

Rassegna stampa
Il Giorno Milano (22-04-2018) Il mistero di Gladio

Il fatto quotidiano (09-04-2018) La Gladio del Lago di Como. Così nacque “Stay Behind”

Condividi su Facebook:

Post Navigation