Dinosauri, demoni, operai

DINOSAURI, DEMONI, OPERAI
Una storia culturale del sottosuolo tra scienza e letteratura 


Autore
Andrea Tenca (1991) ha studiato Tradizione ed interpretazione dei testi letterari e Scienze storiche presso l’Università di Verona. I suoi ambiti di interesse sono la storia culturale e la storia della scienza nell’Ottocento e nel primo Novecento, indagate soprattutto attraverso lo studio di fonti letterarie e divulgative. Questa è la sua prima opera.

Opera
Nel corso dell’Ottocento le discipline del mondo sotterraneo, come la geologia e la paleontologia, conoscono radicali cambi di paradigma. Il sottosuolo, con il suo retaggio simbolico e culturale, diviene il punto d’incontro tra un pensiero scientifico in lotta per presentare un mondo razionale da un lato e, dall’altro, un insieme d’interpretazioni appartenenti a teorie già sconfitte o a paradigmi ancora discussi. In particolare la geologia, fondata sul confronto e la datazione degli strati, afferma che la Terra ha nel sottosuolo una storia misurabile la cui durata, nei decenni seguenti, si dilata sempre di più. Più si discende il vortice della stratigrafia, più ci si avvicina a mondi antidiluviani percorsi da spaventose creature come i dinosauri oppure segnati da civiltà perdute. Questa discesa espone l’essere umano a tre incontri: con l’alterità naturale del passato; con un sentimento del soprannaturale che, nel secolo del positivismo, non è affatto scomparso; con le strutture sociali e produttive che hanno trasformato il sottosuolo in un immenso serbatoio di risorse industriali. Dinosauri, demoni, operai esplora questa materia attraverso la lettura di quei racconti fantastici e fantascientifici che, esaltando o criticando le scienze, svolsero il compito senza
precedenti di divulgarle e raccontarle.

 Prezzo
€ 23.00

Collana
MaelstrÖm – n. 1

Pagine
457

Pubblicazione
Ottobre 2020

Condividi su Facebook:

Post Navigation