Contro i “padroni della musica”

CONTRO I “PADRONI DELLA MUSICA”
Dai festival alternativi ai festival autogestiti (1970-1977)

Autore

Maria Rossi si è laureata in Lettere all’università di Parma con una tesi in Storia e ha insegnato italiano, latino e storia nelle scuole superiori della provincia di Cremona. Questo è il suo primo libro.

Opera

Negli anni Settanta “gioia e rivoluzione” si materializzarono in numerosi festival alternativi e antagonisti. Tali raduni erano concepiti dai partecipanti come spazi liberati, frammenti di un mondo altro, incarnazioni, in principio, dell’utopia hippy, prefigurazioni, in seguito, della futura società comunista. Questo libro ne ricostruisce la storia, passando dall’analisi del primo festival organizzato dalla rivista underground Re Nudo nel 1971: quello di Montalbano di Ballabio fino allo studio del celeberrimo festival del Parco Lambro del 1976, un microcosmo che riprodusse le contraddizioni e i conflitti sociali che infiammavano la realtà quotidiana, ma rispecchiò anche i bisogni, le aspirazioni e le attese di palingenesi delle ragazze e dei ragazzi che vi presero parte. Particolare attenzione viene infine dedicata nel libro alla descrizione delle feste celebrate nel 1977, arene ove si manifestò la vivace creatività collettiva dei giovani contestatori del movimento.

Prezzo
€ 17.00
Pagine
207
Collana
Life/Live
Pubblicazione
Maggio 2018

Condividi su Facebook:

Post Navigation