Corri compagno, il vecchio mondo ti sta dietro

CORRI COMPAGNO, IL VECCHIO MONDO TI STA DIETRO 
Cronache del ’68

Autore

Silvia Casilio ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia Politica Contemporanea presso l’Università di Macerata. Attualmente collabora con la cattedra di Storia contemporanea dell’Università di Teramo. Studiosa degli anni Sessanta e Settanta del ‘900, si è occupata di violenza politica, gruppi e movimenti politici e controculture. Negli ultimi anni, grazie alla collaborazione con l’Osservatorio di Genere, di cui è socia fondatrice e membro del Direttivo, si è dedicata allo studio della storia delle donne e delle tematiche di genere. Tra le sue pubblicazioni: Una generazione d’emergenza (Le Monnier, 2013) e con Loredana Guerrieri, Il ’68 diffuso (voll. 1-2, Clueb, 2009).

Opera
Il 1968 fu tante cose: cambiamento, rivoluzione, conflitto, moda, musica, arte e ideologia. Ma fu anche e (forse) soprattutto parola: dalla presa di parola rivendicata dagli studenti e dalle studentesse nelle aule scolastiche e universitarie, alle migliaia di parole cantate, urlate, scritte e a volte agite da chi visse quegli anni così densi di eventi e trasformazioni. Questo volume vuole essere un tentativo di raccontare tutto questo attraverso le parole del Sessantotto. Sfogliandolo ci si potrà imbattere nelle riflessioni degli opinionisti dell’epoca, penne nobili del giornalismo italiano, che, già adulti, cercavano di comprendere le ragioni di chi, i giovani, rivendicava un protagonismo inedito e diritti scandalosamente controcorrente. Ma queste pagine ospitano anche le parole dei giovani, uomini e donne, contestatori, cattolici del dissenso, operai, intellettuali, che vissero l’onda d’urto del movimento spinti dall’urgenza di costruire un altro mondo possibile.

Prezzo:
€ 12.00
Pagine:
122
Collana:
Nuovi incroci
Pubblicazione:
Marzo 2018

Condividi su Facebook:

Post Navigation